I-ginger

Ci siamo quasi. Tra qualche ora finirà finalmente la telenovela sul (…) di Apple. Abbiamo capito che cambierà tutto, che forse è l’ultima spiaggia per l’editoria (soprattutto per i giornali),  che Amazon sta ricorrendo a tecniche di sopravvivenza ancora prima di aver visto l’avversario. Ne abbiamo viste, ne abbiamo sentite, ne abbiamo dette. Domani tutto finirà.

Se posso azzardare una previsione, ci fregheranno sul nome. Nè I-pad, nè I-slate, nè I-book. Spero si inventino qualcosa, oppure vuol dire che anche loro cominciano a stancarsi di fare sempre i più fighi della classe. L’unica cosa che spero è che non finisca come con il Ginger. Per chi non se lo ricordasse, se ne parlò per mesi, dicendo che avrebbe rivoluzionato le nostre città, salvo poi scoprire che era una specie di monopattino a motore e bilanciato. L’ho visto usare solo ad alcuni vigili urbani e ad Adam di Mythbusters su Discovery Channel. Tanto rumore per un nulla, speriamo che stavolta non si tratti di un I-nulla.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: